Accusa e sentenza finale per:

Accusa di violazione della legge sul conflitto d'interessi

L’11 aprile 2006 l’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato avvia un procedimento nei confronti dell’ex Ministro Pietro Lunardi per verificare i vari passi attuativi relativi all’adozione della delibera CIPE con la quale sono stati approvati i lavori di ampliamento della metropolitana di Napoli alla cui progettazione esecutiva ha collaborato la Rocksoil S.p.A. (Società di proprietà di Giuseppe, Martina e Giovanna Lunardi, figli dell’ex  Ministro Pietro Lunardi).

Sentenza dell'Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato

Il 27 luglio 2006 l’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato delibera che, in relazione alla suddetta contestazione, “non sussiste violazione dell’art. 3 e correlativamente dell’art. 6 comma 8 della legge n.215/04”. Dunque la delibera stabilisce chiaramente che l’ex Ministro Pietro Lunardi non ha violato la legge sul conflitto d’interessi.

Sentenza dell'Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato per il reato di conflitto d'interessi

 

 

joomla templategratis template joomla
2018    ©  Pietro Lunardi

Questo sito web utilizza cookie tecnici per assicurare una migliore esperienza di navigazione; oltre ai cookie di natura tecnica sono utilizzati anche cookie di terze parti. Non vengono utilizzati cookie di profilazione. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie. Informativa Cookie